I migliori alunni dell’istituto agrario “Domenico Aicardi” di Sanremo sono stati premiati questa mattina con borse di studio per gli ottimi risultati conseguiti nello scorso anno scolastico. Con loro anche un’allieva del turistico e un’altra dell’alberghiero di Arma.
Il cerimoniale, nella biblioteca della scuola, è stato presieduto dal dirigente Giuseppe Monticone. I riconoscimenti sono andati a ragazzi che il più delle volte, a breve o a medio termine, continueranno ad operare nel settore agricolo e della floricoltura mantenendo un’attività che, tuttora, rappresenta un importante asse dell’economia provinciale.
Per le alte valutazioni conseguite, una prima serie di borse è finita a Fabio Brofiga Franchi e Ilaria Calvini, della IA, Alessio Bergadano, Giulia Biancheri, Cristian D’Alessandro e Giorgia Garabello, della IB, Teresa Labartino e Asia Ruffinelli della IIA, Valentina Masini della IIB, Giulia Rebaudo e Oreste Rondinone della IIIA, Letizia Bormetti della IIIB e Giulia Bellone della IVA.
Quindi gli alunni che, alla maturità, hanno conseguito il voto massimo, di 100/100, vale a dire Alessandra Bezzato, Riccardo Curti ed Andrea Guardiani. Non è mancata la commozione nel momento della consegna delle borse di studio intitolate Guido Calvi, prematuramente scomparso in estate, preside storico dell’Aicardi prima e quindi anche dirigente della Ruffini-Aicardi dopo che la scuola è stata accorpata all’alberghiero di Arma e al tecnico turistico. I riconoscimenti sono andati a un alunno per ognuna delle tre scuole. Vale a dire Giulia Bellone (agraria), Nicole Di Michele (enogastronomia) e Maria Antonietta Giglio (tecnico turistico).
Una curiosità: le ragazze, numericamente, hanno nettamente prevalso sui ragazzi.