Alle 11.45 circa di oggi, giovedì 24 agosto, è giunta alla sala Operativa della Guardia Costiera di Sanremo da parte del bagnino dello Stabilimento balneare Marco Polo di Ventimiglia, la segnalazione di un incidente accaduto nello specchio acqueo antistante lo stabilimento stesso, tra un natante a motore con a bordo 2-3 persone e una moto d’acqua con una sola persona.
Dalla primissima ricostruzione dei fatti, padre e figlio erano rispettivamente alla condotta di un acquascooter (di proprietà) ed un motoscafo (quest’ultimo preso a noleggio), evoluendo nello specchio acqueo prospiciente Ventimiglia, quando durante una manovra di sorpasso del motoscafo da parte dell’acquascooter, l’occupante di quest’ultimo è caduto in acqua finendo travolto dal motoscafo.
L’uomo, di 52 anni, residente a San Biagio della Cima, è stato subito portato a terra da altre persone li presenti, qui sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118 per cercare di salvargli la vita, purtroppo senza esito positivo. Contestualmente è intervenuta una pattuglia della Guardia Costiera dell’Ufficio Locale Marittimo di Ventimiglia, rafforzata poi da una seconda pattuglia mandata dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo.
La Guardia Costiera sta conducendo indagini per accertare la dinamica e le circostanze del sinistro.

Nell’invitare ad un uso sempre prudente del mare, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo ricorda, infine, che per ogni emergenza in mare e sulle spiagge è sempre attivo, 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale, il numero blu gratuito per le emergenze in mare 1530, che permette di contattare la più vicina Capitaneria di porto per ricevere un’assistenza immediata.