Il clarinettista Marco Fusi commenta così la multa da 5 mila euro ricevuta dalla Polizia Municipale di Sanremo perché vendeva i propri cd e suonava. “Han preso una cantonata. Mi hanno contestato la vendita abusiva di materiale audio senza sapere che quelle norme non sono applicabili perché ho esposto opere del mio ingegno alla legge regionale del 2007 non necessitano di autorizzazioni amministrative”.
Fusi ha incontrato il suo avvocato, Marco Di Domenico, che sta istruendo l’opposizione al provvedimento.
“Non ho ricevuto nessuna comunicazione di annullamento della sanzione. Sarà dimostrata l’illegittimità della multa” conclude il clarinettista.