Si tratta di due persone, un italiano ed un ucraino, entrambi residenti a Bordighera, colti in flagranza di reato di furto ai danni di un noto locale sul lungomare e arrestati da personale della Polizia di Frontiera di Ventimiglia.
È proprio vero che si è poliziotti sempre in servizio, a prescindere dall’orario di lavoro. Questo significa che non si abbassa mai la guardia, neppure se si sta tranquillamente passeggiando col proprio cagnolino in una tiepida giornata di fine inverno. Questo è quanto accaduto ad un giovane poliziotto in servizio al Settore Frontiera di Ventimiglia il quale, di riposo, passeggiando sul lungomare di Bordighera ha notato l’ombra di due sagome che, nascondendosi alla vista dei passanti, si stavano dirigendo furtivamente verso la porta di ingresso di un noto ristorante in prossimità della spiaggia.
Il poliziotto, attento, ha seguito i due uomini che hanno iniziato a forzare la porta di ingresso utilizzando una barra metallica. Senza indugio, l’Agente della Frontiera ha avvisato la Sala Radio del Settore ed immediatamente ha raggiunto i due uomini e, dopo essersi qualificato, li ha bloccati contro la ringhiera in attesa dei colleghi di Ventimiglia.
Giunta la pattuglia, i due giovani, un italiano ed un ucraino – entrambi di 25 anni, residenti a Bordighera, sono stati identificati e condotti in ufficio per i successivi atti dai quali risultavano, tra l’altro, precedenti penali per reati contro il patrimonio.
La contestuale ispezione del locale oggetto della “visita” dei due uomini, ha consentito di stabilire numerosi segni di scasso sia sulle finestre che sulle porte finestre oltre alle maniglie che risultavano divelte. Sono stati pertanto arrestati e messi a disposizione della Autorità Giudiziaria di Imperia.