Incredulità, commozione, cordoglio. La scomparsa di Simone Terrana a soli vent’anni ha colpito l’intera città di confine e in particolare il Ventimiglia Calcio, società nella quale il giovane – che viveva a Roverino – aveva militato per parecchi anni. La sua pagina Facebook è stata inondata da una valanga di messaggi, tutti di affetto e stima per un ragazzo che aveva deciso di fare la “guerra” al proprio male: e ci era riuscito per molti mesi.
Tutta la società granata, dal presidente Savarino in giù, lo ricorda per la sua simpatia e il suo impegno nello sport. Un abbraccio ideale va alla famiglia del ragazzo da parte di tutti i tesserati.
Ecco cosa ha scritto di lui un ex compagno di squadra del Ventimiglia: “La vita mi ha donato tante belle cose, ma il regalo più bello è stata la tua amicizia. Non sei mai stato in grado di essere un amico perché fin dal primo giorno ti sei comportato sempre come un fratello”.
Ecco un altro messaggio: “Altro che guerriero, sei stato fino alla fine una roccia, ti voglio ricordare con il sorriso e la forza di vivere, ti ho voluto bene come un fratello e te ne vorrò sempre. Non è stato un addio ma un arrivederci, ciao bello mio».