Al via stamani la vaccinazione per gli over 80 in valle Arroscia. Presso l’auditorium Rambaldi a Pieve di Teco è stato allestito il centro vaccinale primario destinato alla somministrazione delle dosi per i cittadini dei comuni rientranti nel distretto socio-sanitarioImperia 3 -ambito Valle Arroscia- ossia Aquila d’Arroscia, Armo, Borghetto d’Arroscia, Cosio d’Arroscia, Mendatica, Montegrosso Pian Latte, Pieve di Teco, Pornassio, Ranzo, Rezzo e Vassalico. La vaccinazione si svolgerà per l’intero weekend dalle ore 9.30 alle 18.00 e vedrà impiegati nella somministrazioni sei operatori sanitari dell’Asl 1 imperiese. 

L’adesione al momento è sopra l’85%, ma è destinata ad aumentare. Su 550 cittadini in totale sono 420 gli aventi diritto. Fino alla giornata di ieri hanno prenotato in 340. Alcuni residenti che non hanno proceduto alla prenotazione è perché o sono stati già vaccinati presso altri punti o la riceveranno a domicilio in quanto, per ragioni sanitarie, sono impossibilitati a recarsi personalmente presso il centro vaccinale. Oggi sono 196 i vaccini che verranno somministrati mentre domani ne sono previsti 136, ma quest’ultimo numero è destinato ad aumentare. 

“Con queste due giornate mettiamo in scurezza i nostri anziani, dichiara il sindaco del comun di Pieve di Teco nonché presidente dell’Unione comuni della valle Arroscia, Alessandro Alessandri. È un momento fondamentale per la nostra comunità perché con il piano stilato dall’Asl 1 imperiese di concerto con la Regione Liguria va a proteggere una delle fasce più deboli e più a rischio. In questo modo le Istituzioni sanitarie e i Comuni sono più vicini alla popolazione dell’entroterra e il fulcro del nostro entroterra sono proprio gli anziani e a loro è rivolta la nostra azione. Sono felice nel vedere questo alto tasso di adesione. Solo sposando questo tipo di iniziative potremmo porre un tassello importante nella lotta alla pandemia. Prima agiamo, prima si procede alla vaccinazione della popolazione, e prima riusciremo a vedere la luce in fondo a questo terribile tunnel che ha sconvolto le nostre vite con risvolti pesanti non solo per i cittadini, ma anche per le aziende del territorio. Il comune di Pieve di Teco è al fianco dei suoi concittadini e di tutti quelli dell’intera valle Arroscia e sostiene con favore e con vigore questo tipo di iniziative anche per il futuro. Oggi va quindi il mio ringraziamento al dg dell’Asl 1 Silvio Falco nonché ai dottori Roberto Predonzani, direttore sociosanitario dell’Asl 1, e Carlo Amoretti direttore del distretto di Imperia”.