Lunghe code stamani a Ventimiglia al confine italo-francese per i controlli sulle certificazioni dei frontalieri e di chi chiunque altro debba espatriare. Disagi per i tanti frontalieri diretti al lavoro in Francia o nel Principato di Monaco, che si trovano imbottigliati nel traffico, dovendo ognuno di loro mostrare un giustificativo. Da oggi l’ingresso nel territorio nazionale solo a chi è munito di test molecolare da eseguire nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Francia. L’obbligo riguarda i viaggiatori, maggiori di 11 anni, che entrano da Paesi Ue con qualsiasi mezzo. Esentati dal presentare il tampone i lavoratori frontalieri, i trasportatori e i residenti nei territori confinanti entro 30 km.