Grande attesa al Ciccione per un derby che torna in serie D dopo 14 anni. L’ultima volta in quarta serie si giocò il 7 ottobre del 2007 e la gara terminò 0-0. Esordio assoluto sulla panchina biancoazzurra per mister Andreoletti che sfida l’ex trainer matuziano Alessandro Lupo, già affrontato e battuto due stagioni fa quando il tecnico bergamasco guidava l’Inveruno. Andreoletti non stravolge la formazione base e si affida ai titolari che fino a questo momento della stagione hanno fornito le maggiori garanzie. Assente Ponzio per squalifica, torna dal primo minuto sulla corsia mancina Gerace. A centrocampo conferma per il giovane Miccoli, in attacco ci sono Diallo e Romano. Ancora panchina per capitan Lo Bosco. Fuori per problemi fisici Gennaro e Pellicanò. Tanti gli ex biancoazzurri nelle fila dell’Imperia: Calderone, Capra, Martelli, Minasso, Sancinito e Travella.

L’avvio è di marca imperiese. I nerazzurri si fanno vedere al 7’ con un tiro di Capra dal limite, Dragone mette in angolo. Sugli sviluppi del corner Sancinito ci prova direttamente dalla bandierina, Dragone respinge di pugno con qualche affanno. Al 9’ ci prova ancora Capra, Dragone blocca.

La risposta della Sanremese arriva al 12’ con un tiro di Gemignani fuori di poco, poi l’Imperia costruisce altre due occasioni: al 19’ un tiro di Gnecchi termina fuori di un soffio; al 27’ Cassata si rende protagonista di una bella incursione sulla destra, il suo tiro viene parato da Dragone.

La Sanremese osserva gli avversari sorniona, controlla e trova il vantaggio al 32’: tiro di Diallo dal limite, Dani non trattiene, arriva come un falco Romano che scaraventa in rete. Imperia – Sanremese 0-1! Per l’ex Notaresco è il sesto centro in campionato.

Romano, incontenibile, due minuti dopo trova addirittura il raddoppio, ribadendo in rete di petto un cross di Gagliardi dalla sinistra, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

L’Imperia accusa il colpo, il finale della prima frazione è tutto di marca matuziano. Al 43’ calcio di punizione dal limite per la Sanremese: Gagliardi tocca per Mikhaylovskiy, il bolide del difensore russo viene respinto da Dani, la difesa libera, poi ci prova Bregliano da lontano, para Dani. Al 46’ Gagliardi pesca Diallo tutto solo in area, il tiro dell’attaccante liberiano deviato da Scannapieco termina prima sul palo e poi in corner. Che occasione!

Il primo tempo si chiude con la Sanremese avanti di un gol, ma visto l’ultimo quarto d’ora di gioco, forse il punteggio sta anche stretto ai biancoazzurri.

Nella ripresa al 51’ si rifà viva l’Imperia: angolo di Sancinito, inserimento di De Bode, palla fuori non di molto. Al 55’ Pici perde palla in uscita, riparte Capra che arriva ai trenta metri e tira, ma la sua conclusione si perde alta sulla traversa. Un minuto dopo ci prova Gagliardi dal limite, il pallone sfila via sul fondo.

Proteste dei padroni di casa al 59’ per un tocco in area sospetto di Bregliano, l’arbitro lascia correre.

Al 62’ prima sostituzione per la Sanremese: fuori Pici, dentro Scarella.

Al 63’ l’Imperia va vicina al pareggio: Capra crossa dalla sinistra, Gagliardi anticipa Malltezi sulla linea di porta ed evita guai peggiori. Il gol dei nerazzurri è nell’aria e arriva al 65’ proprio grazie a Capra che dal limite con un tiro chirurgico fulmina Dragone. Imperia – Sanremese 1-1.

Mister Andreoletti corre ai ripari e inserisce prima Lo Bosco al posto di Diallo, poi cinque minuti dopo Fenati per Gemignani.

Al 73’ punizione dal limite per l’Imperia, sulla palla c’è lo specialista Sancinito. Il tiro del centrocampista supera la barriera e termina a lato non di molto.

Al 74’ clamorosa occasione gol per l’Imperia: Capra entra in area e crossa dalla sinistra, il colpo di testa di Donaggio si stampa sul palo, poi Dragone blocca la sfera sulla linea tra le proteste dei padroni di casa. Secondo l’arbitro però si può continuare.

Al 76’ Lo Bosco si fa vedere con un tiro dal limite, nessun problema per Dani. Tre minuti dopo un tiro cross sempre di Lo Bosco da sinistra prima accarezza la traversa, poi attraversa tutta l’area di rigore senza trovare nessuno pronto ad intervenire.

All’85’ Bregliano perde palla in uscita a centrocampo, Fenati già ammonito commette un fallo tattico e rimedia il secondo giallo: cartellino rosso per lui e Sanremese in dieci.

All’87’ ci prova ancora Lo Bosco dal limite dell’area sulla destra, tiro a giro, blocca a terra in volo plastico Dani. L’iniziativa dell’attaccante siciliano è l’ultima emozione del match che dopo tre minuti di recupero termina così con un pareggio proprio come 14 anni fa. La Sanremese ora tornerà di nuovo in campo mercoledì al Comunale per affrontare il Vado.

Fabrizio Prisco

IL TABELLINO

IMPERIA: Dani, Scannapieco, Malltezi (82 Calderone), Sancinito, De Bode, Virga, Capra, Giglio, Donaggio, Gnecchi, Cassata (46’ Gandolfo). A disposizione: Trucco, Fazio, Minasso, Martelli, Fatnassi, Travella, Kacellari. All. Alessandro Lupo

SANREMESE: Dragone, Pici (62’ Scarella), Bregliano, Mikhaylovskiy, Demontis, Gagliardi (89’ Sturaro), Diallo (65’ Lo Bosco), Miccoli, Gemignani (70’ Fenati), Romano, Gerace. A disposizione: Giletta, Castaldo, Murgia, Doratiotto, Lodovici. All. Matteo Andreoletti

ARBITRO: Andrea Zanotti di Rimini

ASSISTENTI: Riccardo Marra e Luca Noè Marseglia di Milano

RETI: 32’ Romano; 65’ Capra

NOTE: Gara a porte chiuse, terreno in buone condizioni, giornata fredda. Ammoniti Pici, Cassata, Sancinito, Capra, Bregliano, Lo Bosco, Fenati, Gnecchi, Lupo, Donaggio, Giglio. Espulso Fenati all’85’. Angoli 7-2 per l’Imperia. Recupero 1’ pt e 3’ st.