A Vallecrosia il consigliere comunale Fabio Perri (Fratelli d’Italia) invita ad aumentare i fondi per gli aiuti. “Stiamo entrando in una fase delicata che procurerà gravi ripercussioni economiche e sociali se non stiamo attenti – dice Perri – Siamo a disposizione della comunità, del vice Sindaco ed Assessore ai Servizi sociali Piardi alla quale vanno i nostri complimenti dove sin dal primo giorno della pandemia si è sempre adoperata ad offrire gli aiuti necessari in relazione alle risorse disponibili. Ci fa piacere leggere nelle dichiarazioni dell’assessore Piardi quanto noi avevamo sostenuto sin dall’inizio in merito ai danni economici che l’emergenza sanitaria Covid 19 avrebbe procurato alla società”.
“Abbiamo sostenuto – scrive il consigliere comunale – e chiesto in consiglio comunale sin dall’inizio che l’amministrazione avrebbe dovuto destinare ed impegnare maggiori somme, oltre a quelle regionali, al sostentamento delle famiglie ed agli imprenditori, commercianti e a coloro che si sono viste cambiare la vita in 3 mesi a causa del Covid, passando da uno stile di vita normale senza problemi ad una vita difficile specialmente chi ha perso il lavoro ed ha bambini in casa, senza dimenticarsi dei nostri anziani”.
La Regione Liguria, molto sensibile a questa problematica, ha elargito e continua ad elargire importanti somme ai comuni ed in particolare al Comune di Vallecrosia e di conseguenza all’assessore ai servizi sociali Marilena Piardi, che ha potuto con attenzione attuare politiche di aiuto sia finanziario che per mezzo della raccolta alimentare e buoni spesa, adesso anche con il sostegno alla morosità, agli affitti privati e commerciali attenendosi alle linee guida dettate dalla Regione.
“In questi casi non ci devono essere ne colori politici ne posizioni contrastanti, ma bisogna essere uniti – continua l’esponente Vallecrosino di Fratelli d’Italia – per questo motivo abbiamo sin dall’inizio fatto i complimenti per l’operato e l’impegno, anche personale dell’assessore Piardi, a donare gli aiuti necessari a tutti coloro che ne avessero bisogno in funzione dei fondi a disposizione dell’amministrazione.
La presenza e la vicinanza alle persone più bisognose in questi momenti è molto importante per evitare che oltre al problema economico si aggiunga un problema di disperazione e depressione che potrebbe sfociare in atti estremi”.
“Non voglio essere negativo, ma – conclude Perri – il momento cruciale inizia adesso e non sappiamo quando potrebbe durare, anche alla luce del fatto che al momento che sbloccheranno il blocco dei licenziamenti, migliaia di azienda purtroppo potrebbero ritrovarsi a dover licenziare i dipendenti che siano al giorno prima potevano contare sullo stipendio e da quel giorno dover ricorrere alla richiesta di aiuto. Siamo pertanto fiduciosi che l’assessore ai servizi sociali saprà gestire al meglio la situazione”.