“L’ Etat, c’est moi!” (lo Stato sono io), questa frase attribuita a Luigi XIV, il quale aveva instaurato una
monarchia assoluta per diritto divino accentrando i poteri dello stato nella propria persona, è più che mai attuale alla luce di quanto letto in questi giorni.
Il Sindaco Ingenito, tra esposti alla Corte dei Conti, dopo due anni non se ne sa ancora nulla, querele agli utenti social, esposti agli Ordini professionali e possibili altre azioni legali, ci lancia un messaggio chiaro e forte, appunto: “l’Etat c’est moi”.
Non vogliamo entrare nel merito dei fatti recentemente accaduti, che hanno visto un botta e risposta
acceso tra il Sindaco e l’Architetto Verrando, per i dovuti chiarimenti la sede del Consiglio comunale è la più appropriata.
Al contrario, come già sottolineato dai colleghi consiglieri di minoranza, riteniamo che per l’intervento di riqualificazione della passeggiata a mare di Bordighera, vista la sua importanza architettonica e la sua forte valenza turistica, si dovesse procedere ad un concorso di idee, almeno a livello nazionale. Ahimè ciò non è accaduto poiché la motivazione addotta è il regime di urgenza per l’intervento, quale sia l’urgenza ad oggi non è chiara, nemmeno a noi consiglieri di minoranza.
Ciò che è certo però è il quadro economico previsto dal Comune, vedi allegato, per la riqualificazione del primo dei tre lotti di passeggiata, quello che va dalla Rotonda di Sant’Ampelio alla zona del sottopassaggio della Stazione.
Per il primo lotto, l’impegno di spesa previsto è di € 1.836.700,00 così ripartiti:
1- Nuova pavimentazione, in blocchi di materiale ricostituito, anche di vari colori e posati con motivi
decorativi: € 1.260.000,00
2- Interventi di manutenzione per i sottoservizi. € 219.000,00
3- Interventi di adeguamento ed implementazione della illuminazione pubblica: € 109.500,00
4- Interventi di sostituzione delle ringhiere esistenti: € 160.600,00
5- Interventi sul verde per la realizzazione/adeguamento delle aiuole e per arredo urbano: € 87.600,00
Con questo quadro economico è difficile prevedere un intervento significativo che rimarrà alla Città di
Bordighera per i decenni a venire. Alla Amministrazione comunale di Bordighera è stata data garanzia, con massima priorità, come scritto dal Sindaco nel suo post di Facebook del 22 agosto 2020, vedi post allegato, di un possibile finanziamento regionale. Da capire se andrà a sommarsi a quello previsto oppure se sarà una parte di quello previsto nel quadro economico attuale.
Sarebbe interessante da parte del Sindaco chiarire questo punto, anche perché alla luce delle sue
dichiarazioni di ieri è previsto che entro quattro mesi sarà pronto il progetto definitivo. Il quadro
economico reale è una parte indispensabile per progettisti per produrre una proposta progettuale
realisticamente realizzabile.
Auspichiamo , come già detto in Consiglio comunale, che l’Amministrazione Ingenito, preveda di eseguire i rilievi strutturali lungo tutto il tratto di passeggiata oggetto dell’intervento, fatta eccezione per l’area antistante lo stabilimento Argentina ed il Chica Loca.
Proprio in questa area nel 2010, a causa delle forti mareggiate, era crollata una ampia porzione della
passeggiata. La nostra richiesta fatta in Consiglio comunale era rivolta proprio ad avere le dovute garanzie sulla stabilità strutturale del lungomare, affinché a lavori di riqualificazione avvenuti, non si ripresentasse lo stesso problema del 2010.

Giacomo Pallanca, consigliere comunale di Bordighera