Questa mattina il flash Mob di Progetto 20k nel luogo ove era posta la fontanella della discordia che tanto sta facendo discutere da quando è stata rimossa dall’amministrazione Scullino complice anche una distorta informazione apparsa su giornali locali e non.

  • Nella foto il volantino distribuito dai partecipanti
  • I partecipanti hanno poi affisso uno striscione alla recinzione dei giardini Tommaso Reggio
  • Il consigliere di minoranza Massimo D’Eusebio sul posto in veste privata dice “Se la manifestazione serve a sensibilizzare sulla situazione attuale anche a livello nazionale ben venga”
  • Due migranti ricevono acqua da una volontaria di Progetto20k

    C’è anche stato spazio per un piccolo siparietto tra una volontaria di Progetto20k è una cittadina di Ventimiglia ( a breve il video)

    Il Flash Mob odierno aveva suscitato il sarcastico commento dell’amministrazione comunale che riportiamo :

    La Giunta Scullino, con non poco sarcasmo, si rivolge a Progetto 20K che domani organizzerebbe un incontro non autorizzato a Ventimiglia per distribuire bottigliette d’acqua: ” Non serve portare le bottigliette d’acqua piene, potete riempirle in loco dalle tante fontane presenti e attive, nel frattempo dissetatevi dalle numerose fontane di Ventimiglia, l’acqua è gratis! Se le bottiglie sono di plastica attenzione all’ambiente, presto avremo l’ordinanza che rende Ventimiglia plastic free, e non rompete le papere”

    Meno sarcastiche sono le minacce che il primo cittadino ha subito in commenti sui social terreno sempre più fertile per idioti di ogni genere.