Perinaldo Festival e i concerti del ponente ligure XIII edizione
BORDIGHERA, OSPEDALETTI, PERINALDO, VENTIMIGLIA
27 LUGLIO – 4 AGOSTO 2019

Sconfinando, primo appuntamento per Perinaldo Festival-Terre di Confine Antonella Ruggiero e la Banda di Piazza Caricamento – ingresso gratuito
Il festival inaugura il cartellone sabato 27 Luglio al Forte dell’Annunziata di Ventimiglia, ore 21.30, “Sconfinando” con la Banda di Piazza caricamento con Antonella Ruggiero. Il titolo rappresenta un programma impostato su tematiche di forte attualità: un progetto aperto, che unisce stili musicali differenti, raccogliendo l’energia dei giovani immigrati di prima e di seconda generazione, il linguaggio delle loro tradizioni, per fonderli agli slang e ai ritmi urbani.
Antonella Ruggiero, tra le più raffinate e versatili voci italiane, e la Banda di Piazza Caricamento: un nuovo incontro dedicato a Genova, alle sue musiche da De Andrè a Lauzi e alla città come luogo di arrivi e partenze e incroci di culture diverse.
La Banda di Piazza Caricamento prende il nome da un luogo simbolo della Genova operaia, diventato il cuore multietnico della città. Nata nel 2007 e definita dal suo ideatore Davide Ferrari “orchestra etnopunk” è composta da giovani immigrati residenti a Genova e provenienti dai cinque continenti.

Dalle ore 19 alle 21 apericena a cura dei ragazzi diversamente abili della cooperativa SPES. Il ricavato sarà devoluto a sostegno della SPES.

Domenica 28 Luglio a Perinaldo in piazza S. Nicolò, ore 21.30 – ingresso gratuito
MUGAN, Concerto spettacolo del gruppo TAMTANDO, da anni impegnato nello studio e divulgazione della musica extraeuropea in particolare quella africana dal Burkina Faso. L’associazione musicale Tamtando festeggia il suo ventennale (Mugan significa 20 nella lingua Dioula) e sceglie il Perinaldo Festival per presentare il suo nuovo album. Il disco viene inciso in primavera 2019 dopo un lungo soggiorno dei musicisti in Burkina Faso, dove sono impegnati da tempo in un progetto di cooperazione culturale.
Così racconta Marco Giovinazzo leader del gruppo: “Mugan, numero venti in Dioula. Nell’anno del nostro ventennale, un cd che parla di noi, del nostro modo di interpretare la musica che arriva da lontano, melodie e ritmi che sentiamo nostri e che forse ci appartengono da sempre, perché la musica davvero non ha confini e non ha età. Venti anni sono molti per un’associazione piccola come la nostra, ma allo stesso tempo pochi, perché la voglia di suonare è sempre forte come al nostro esordio.
Quasi per caso, scopriamo che Mugan in catalano significa confine; confine come la barriera che a volte mettiamo tra le nostre diversità o confine come la linea tra chi fa della musica una professione e chi, come noi per pura passione, concetti che da sempre cerchiamo di abbattere.
Mùgan è il nostro sesto cd, il nostro messaggio di speranza affinché i popoli lontani continuino a prenderci per mano con i loro ritmi, le loro musiche, i loro sorrisi.

Il giorno seguente gli artisti Tamtando saranno al Campo Roja per creare una performance di street music insieme agli ospiti del campo. Il progetto nasce da una collaborazione con la Caritas Intemelia e Don Rito Julio Alvarez della diocesi di Ventimiglia.

Il Festival è stato realizzato con il contributo della Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) che sostiene il Progetto di Rete “Terre di confine” – Perinaldo Festival e i concerti del Ponente ligure XIII edizione, nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts”; l’iniziativa è promossa dal Comune di Perinaldo insieme ai comuni di Ospedaletti, Bordighera e Ventimiglia.
Con questa rassegna di concerti il Comune di Perinaldo è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
La direzione artistica del Perinaldo Festival è affidata a Paola Secci e Massimiliano Gilli.