L’associazione ‘Libereso Guglielmi’ propone ‘La forza della natura – Estate’, una versione estiva della rassegna dedicata al giardiniere di Calvino che torna dopo il grande successo delle prime tre edizioni al Forte di santa Tecla (con oltre 30.000 presenze).

La manifestazione, inserita nel calendario estivo 2019 del Comune di Sanremo, prevede quattro serate per ricordare la figura di Libereso, che è stato anche precursore della biodiversità, scrittore, disegnatore, illustratore di fumetti, botanico di fama internazionale, autore di libri di ricette vegetariane e tanto altro ancora. Questo il programma degli incontri.

Giovedì 11 Luglio Ore 21,15
“Musica a Km 0: ambiente e sostenibilità”, un momento musicale con gruppi nostrani: Edoardo Chiesa; Simon Dietzsche; Lonesome Picking Pines; Christian G; Linda Blumen… …e altri.

Giovedì 18 Luglio Ore 21,15
“Omaggio a Italo Calvino”: presentazione libro “Diario di un giardiniere anarchico” e lettura di “Un pomeriggio, Adamo” di Italo Calvino con Christian Gullone e Claudio Porchia.

Giovedì 25 Luglio Ore 21,15
“La Forza della Natura: il cantico delle biodiversità” concerto sensoriale con la partecipazione di Marco Damele, special guest Flavio Rubatto (La Stanza di Greta), e altri musicisti del progetto “E.O.L.M.E.” e la partecipazione straordinaria della Cipolla Egiziana.  Da Marco Damele e Christian Gullone, un progetto di sperimentazione musicale e tutela della biodiversità agraria che si pone come obbiettivo di far “suonare la cipolla egiziana ligure” insieme ad agricoltori locali ed artisti della scena elettronica, folk e rock. Uno studio di agri-cultura musicale e di interazione, botanica e rispetto della pianta. Un incontro teatrale di musica ambientale, e di ambiente, e per l’ambiente prendendo spunto nell’incontro sensoriale tra uomo e pianta, per rendere percepibile un contatto diretto tra le due parti.
La cipolla egiziana ligure può interagire con l’uomo? riesce a comunicare con il mondo esterno? è in grado di emettere suoni?…
Sappiamo da sempre che i vegetali sono sensibili alle sollecitazioni: ogni variazione della luce o della temperatura, ad esempio, oppure un movimento d’aria, possono influire sul loro equilibrio interiore modificando il proprio stato.
La maggior parte delle persone non ha la reale percezione dell’intelligenza che possiedono le piante e non è consapevole dei reali benefici che si possono avere se si costruisce un contatto profondo e cosciente con esse, anche se si vive immersi nei ritmi della vita moderna. Attualmente la popolazione mondiale è di circa 7,5 miliardi, ma secondo le previsioni dovrebbe salire a 9,3 miliardi entro il 2050, raddoppiando entro la fine del secolo. Ora stiamo affrontando una crisi del settore agricolo, un rallentamento degli aumenti della produzione delle colture, sprechi alimentari e nelle coltivazioni, una riduzione a livello mondiale delle aree di terreno produttivo, unita alle incertezze sul cambiamento climatico con suoi effetti più ampi sull’agricoltura.Ciò significa che la sicurezza alimentare, la fornitura di sufficienti e accessibili forniture di alimenti in futuro è diventata una voce importante per il nostro futuro. La biodiversità rurale, insieme alla riscoperta della cipolla egiziana ligure è legata alle nostre tradizioni, è la salvaguarda e promozione delle piante rare e antiche, immagini e suoni che rappresentano un modo essenziale per tutelare il nostro patrimonio vegetale attraverso la conoscenza del territorio.Il nuovo e originale progetto “EOLME: Egyptian Onion ligurian music experience”, vuole arrivare a tutto questo; interagire direttamente con la cipolla egiziana ligure realizzando un vero e proprio “concerto musicale”; un’avventura dei sensi unica nel suo genere nel panorama locale, adatta a tutti; bambini, adulti, studenti , agricoltori e a persone diversamente abili, per poterci arricchire dell’ esperienza della natura attraverso la musica generata dal regno vegetale. Attraverso una serie di eventi guidati da Marco Damele e Christian Gullone, “EOLME: Egyptian Onion ligurian music experience” potrà diventare un format ideale per incontri didattici, seminari ed attività educative di tutela della biodiversità con lo scopo di sensibilizzare sulla consapevolezza e sostenibilità ambientale.

Giovedì 1° Agosto Ore 21,15
“Omaggio a Fabrizio De André, ricordando Don Gallo”, “I fiori di Faber”, che profumano di anarchia e solidarietà. Parole e canzoni con Claudio Porchia, Christian Gullone e ospiti.

La manifestazione, con il contributo del Comune di Sanremo e dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo è promossa da:

• Associazione Libereso Guglielmi Sanremo
• CNA Imperia
• Crea
• “Dimensione Musica Sanremo” music school
• Edizioni Zem Vallecrosia
• Egyptian Onion Ligurian Music Experience
• Innovation Studio Vallecrosia
• R&B Regalo & Baratto in Agricoltura
• Sardenaira Connection 
• Vivai Montina Cisano