In occasione della “Giornata Mondiale contro gli Abusi Senili”, istituita per il 15 giugno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2006, i Carabinieri di Ventimiglia hanno fatto visita alla Residenza Sanitaria Assistenziale “San Secondo” di Via Mons. Reggio e alla Residenza Protetta per Anziani della Fondazione “Chiappori” di Latte, per incontrare e salutare gli ospiti e le persone ricoverate.
Grazie alla disponibilità delle rispettive direzioni, il Comandante della Compagnia e il Comandante della Stazione di Ventimiglia Alta hanno così trascorso del tempo utile con quelle persone che, a tutti gli effetti, sono ormai potenziali vittime “privilegiate” dei malintenzionati, soprattutto laddove sussiste una qualche forma di obbligazione disattesa da parte della persona anziana verso il proprio aggressore.
Sono diverse le forme di abuso che l’OMS riferisce essere in costante aumento: dall’abuso somatico a quello psicologico, dall’abuso economico a quello istituzionale o del diritto. L’obiettivo, per i Carabinieri, è quello della prevenzione, illustrando ai diretti interessati come poter fare per riconoscere i primi segnali di un abuso e persuadendoli sulla necessità di rivolgersi ad una persona di assoluta fiducia e, soprattutto, di denunciare.
Con l’occasione sono state altresì distribuite le brochure illustrative realizzate dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Imperia e rivolte proprio agli anziani, con una serie di consigli utili alla prevenzione delle truffe e dei furti, nonché l’elenco dei principali contatti ai quali fare riferimento in caso di problemi o di situazioni spiacevoli.