Alena Sudakova, 22enne studentessa tedesca, che nel notte del 31 luglio era precipitata in un dirupo, a Capo Nero di Sanremo, è tornata a parlare. La ragazza, che da alcuni mesi, una volta uscita dal coma, è ricoverata in una clinica in Germania, è ora in grado di essere interrogata, con ogni probabilità tra circa un mese, nel gennaio 2019. Per quanto accaduto quella notte è indagato con l’accusa di tentato omicidio, Zied Yakoubi, 32enne tunisino, che avrebbe spinto nel vuoto Alena forse dopo un tentativo di violenza sessuale.