La Finanza ha chiuso le indagini sul mega cantiere del Tenda bis, tra Limone Piemonte e la Val Roya. Sedici persone (dipendenti Fincosit, Anas e consulenti) hanno ricevuto l’avviso di conclusione indagini. I reati contestati vanno dall’attentato alla sicurezza dei trasporti al furto aggravato ai danni dello Stato, frode in pubbliche forniture, falsità ideologica in atti pubblici, detenzione illecita di 200 kg di esplosivi. Il cantiere è deserto dalla scorsa estate quando Anas rescisse il contratto con Glf “per gravi inadempienze”, come scrive Andrea Fassione su “Il Secolo XIX”.