Nella notte tra martedì e mercoledì, i Carabinieri della Compagnia di Imperia hanno arrestato una persona per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. L’intervento ha preso le mosse dalla segnalazione di un veicolo in viaggio sulla SS1, il cui conducente sembrava ubriaco.
A dare l’allarme tramite il 112 NUE, un automobilista che si è visto arrivare dall’opposto senso di marcia una macchina che procedeva a zig zag sull’Aurelia: poi l’impatto con un ciclomotore parcheggiato.
Immediato l’intervento dei Carabinieri della Stazione di Diano e della Radiomobile di Imperia che si sono messi all’inseguimento dell’auto, che nel frattempo si stava allontanando.
I militari sono riusciti a fermare l’auto dopo alcuni chilometri, adottando tutte le manovre precauzionali affinché il conducente ubriaco, nel tentativo di sottrarsi al controllo, non andasse a sbattere contro i veicoli che incrociava.
Una volta fermato il guidatore, questi si scagliava contro i militari, nell’estremo tentativo di evitare l’identificazione e l’alcool test.
La resistenza opposta non ha fatto altro che aggravare la situazione del prevenuto, tanto che i Carabinieri si sono visti costretti a procedere all’arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.
L’arresto è stato convalidato e G.P., classe 75, piemontese, è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G.
I militari procederanno alla contestazione del reato di guida in stato di ebbrezza considerando la chiara sintomatologia palesata dal soggetto ed il suo rifiuto a sottoporsi agli esami per l’accertamento dell’alcolemia.