A Ventimiglia un uomo straniero, armato di un coltello, è stato visto da due passanti nei pressi di Via Tenda, intento ad avvicinarsi a un gruppo di migranti con fare minaccioso.
Le donne, spaventate che potesse essere pericoloso per se stesso e per la collettività, hanno riferito il tutto agli operatori del Reparto Mobile della Polizia di Stato che si trovavano poco distanti, intenti a presidiare la zona del Quartiere Gianchette.
I poliziotti, immediatamente, si sono recati sul posto. Il gruppo riferito della donne si era ormai disperso ma effettivamente gli operatori trovavano il soggetto corrispondente alla descrizione fornita.
Nascosto in modo grossolano sotto la maglietta, lo straniero nascondeva un coltello, senza averne legittimo motivo di detenzione.
E’ stato accompagnato negli Uffici del Commissariato di Ventimiglia ove, a seguito degli accertamenti di rito, è stato identificato per B.N., cittadino tunisino irregolare in Italia, già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi pregiudizi di polizia.
Lo straniero è stato denunciato per il reato di possesso abusivo d’armi e oggetti atti a offendere.
Ancora una volta il dispositivo di ordine e sicurezza pubblica operativo 24 ore su 24 nella città di confine ha consentito un efficace intervento degli operatori, fornendo una rapida risposta alla domanda di sicurezza dei cittadini.