Ha suscitato non poche polemiche e centinaia di commenti la frase comparsa sulla bacheca Facebook della vicesindaco di Deiva Marina (in provincia di La Spezia) Giovanna Bertamino in relazione all’omicidio di Soumaila Sacko. “Non è perché era sempre in prima fila coi sindacati per i diritti dei migranti che è stato freddato in Calabria, ma è perché insieme ai suoi complici stava fottendo dell’alluminio. We don’t call 112” ha scritto la Bertamino. Per i sindacati, i partiti del centrosinistra e le associazioni spezzine quel messaggio “ha giustificato l’omicidio del sindacalista del Mali”.