La Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Imperia, nei giorni scorsi, ha raccolto una denuncia di tentata estorsione sessuale posta in essere tramite Facebook da parte di una giovane avvenente ragazza, nei confronti di un 32enne residente a Sanremo.
L’uomo, dopo aver accettato la richiesta di amicizia, iniziava ad intrattenere una conversazione via chat sfociata in dialoghi amorosi e riprese intime.
Una volta in possesso del video hard, la ragazza ha cambiato atteggiamento iniziando a richiedere al ragazzo il versamento di una somma di denaro pari a 500 euro, con la minaccia di inviare il video alla lista dei suoi contatti presenti sul suo profilo, compresi parenti e la fidanzata.
La parte offesa si è rivolta alla Polizia delle Comunicazioni, che in breve tempo ha identificato la persona che si celava dietro al profilo utilizzato per compiere il reato di tentata estorsione, e con l’incrocio dei dati forniti dal denunciate con quelli informatici, è riuscita ad identificare l’autrice del reato e a segnalare i fatti alla Procura di Imperia, che ha emesso un decreto di perquisizione locale e informatico a carico della ragazza.
La tempestività della Polizia Postale ha consentito di rinvenire la carta postpay dove la 27enne aveva indicato di versare la somma di denaro estorta e di porre sotto sequestro il profilo Facebook usato per l’adescamento. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad accertare se l’indagata abbia posto in essere ulteriori estorsioni sessuali.