Il 20 febbraio si è tenuto il primo dei tre incontri promossi dall’Istituto Cristoforo Colombo in collaborazione con l’Associazione Michele De Tommaso, previsti all’interno del Percorso interdisciplinare dal titolo “Educare al pensiero critico: l’uomo commette il male perché è ignorante o malvagio?” presso la sede del Liceo Scientifico Sportivo di Taggia.
Il prof. Silvio Zaghi ha accompagnato gli alunni delle Classi III e IV Liceo Scientifico Sportivo in un viaggio alla scoperta delle concezioni di legge e di giustizia nel mondo classico ed in particolare nella filosofia antica.
Le profonde trasformazioni socio-culturali avvenute nel V sec. a.C., infatti, stimolarono i filosofi ad interrogarsi e ad indagare sul senso della giustizia, della legge e dello Stato, nozioni che nascono nel contesto dell’età di Pericle e che successivamente verranno riprese, allargate e ripensate fino ai giorni nostri.
Il prof. Zaghi ha analizzato la genesi dei concetti, la loro interdipendenza, la loro contrapposizione e i vari tentativi di tradurre la giustizia in norma.
Attraverso la lettura di alcuni brani tratti dall’Apologia di Socrate, dal Gorgia (Platone) e infine dall’Origine dello Stato (Aristotele), il prof. Zaghi ha evidenziato l’importanza del dibattito politico che ebbe luogo nel V sec., in seguito alla guerra del Peloponneso, che si risolse nell’ interpretazione dicotomica che Sofocle e i sofisti attribuivano alla legge di natura, causa, ora di disuguaglianza tra gli uomini, ora di uguaglianza, ma soprattutto nella concezione politica di Platone, secondo il quale la giustizia poteva essere realizzata non prima che i re diventassero filosofi, e infine, di Aristotele, che concepiva lo Stato come fine dell’uomo.
I prossimi incontri previsti nei mesi di Marzo e Aprile con i Professori Claudio Badano e Pasquale Indulgenza avranno come oggetto rispettivamente le problematiche del Con-vivere e dell’Etica nello sport.