“Tra Parigi e Londra”
Sanremo – Giovedì 1 marzo
Teatro dell’Opera del Casinò Municipale, ore 17

Il titolo che il Direttore Artistico ha dato a questo concerto, si riferisce alla nazionalità del grande compositore francese Saint-Saëns – nato a Parigi – ed alla Sinfonia dell’austriaco Haydn, scritta per i concerti del violinista Johann Peter Salomon, che da Londra gli aveva commissionato ben 6 composizioni.
In questo appuntamento la Sinfonica sanremese sarà diretta dal Maestro veronese Nicola Guerini, con solista al Violoncello il 49enne tedesco Alexander Huelshoff.

Il programma prevede:
– Concerto n° 1 in La minore Op. 33 per Violoncello ed Orchestra (1872) di Camille Saint-Saëns (1835/1921)

– Sinfonia n° 94 in Sol maggiore “La sorpresa” (1791) di Franz Joseph Haydn (1732/1809)

Il Concerto n° 1 fu dedicato da Saint-Saëns al violoncellista August Tolbecque, che lo eseguì a Parigi l’anno successivo accompagnato dall’Orchestra del Conservatorio della Capitale. È una pagina di stampo prettamente tardo romantico, suddivisa in 3 movimenti collegati senza soluzione di continuità, secondo una consuetudine affermatasi con Liszt e diffusa nella seconda metà dell’800. Non dimentichiamo che nel 1871 in Francia fu fondata la Sociète Nationale de Musique, che aveva come motto “ars gallica”, dunque l’idea di contrapporre alla scuola tedesca la tradizione francese. In questo sincretismo e nell’equilibrio fra antico e moderno, fra tradizione ed innovazione risiede il fascino di molte composizioni di Saint-Saëns.

La Sinfonia n° 94 – nota anche come “mit dem Paukenshlag” (con il colpo di timpano) – di Haydn è detta “La sorpresa” perché nel secondo movimento, inaspettatamente, l’orchestra, rinforzata dai timpani, “sorprende” l’ascoltatore con colpi vigorosi nel bel mezzo del pianissimo. Secondo il grande direttore e compositore statunitense Leonard Bernstein, non è solo nell’Andante che Haydn crea effetti sorprendenti ed inattesi. Sembra proprio che egli giochi con gli elementi tematici per scherzare con i suoni, nascondendo un tema e facendolo riapparire al momento meno prevedibile, utilizzando le ripetizioni di frammenti melodici quasi volesse “prendere in giro” il tema, alternando improvvisi “forte” e “piano”.

Prezzi biglietti: intero, 15 €; ridotto 12 € (solo per Soci COOP e studenti universitari).

Prezzi abbonamenti: 10 ingressi, 100 €; 10 ingressi per studenti, 20 €; 15 ingressi per iscritti ad Associazioni Musicali 120 €.

Gli abbonamenti sono prenotabili telefonicamente allo 0184 505764 e ritirabili agli uffici di Villa Zirio in Corso Cavallotti 51 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12), oppure alla biglietteria del Teatro del Casinò a partire da un’ora prima dell’inizio del concerto.

Biglietti ed abbonamenti sono anche acquistabili online direttamente sul Sito www.sinfonicasanremo.it, cliccando su “Info” e quindi su “Prezzi ed Abbonamenti”.