A Dolceacqua il Cinema Cristallo propone un fine settimana con due proposte diversificate e assai interessanti.
Si comincia con un grande film: “Rocco e i suoi fratelli”, 1960, di Luchino Visconti. Sicuramente un film che ha lasciato il segno nella storia del cinema e che soprattutto rappresenta un documento storico di inestimabile valore sull’Italia del boom economico. Giovani e belli Alain Delon, Annie Girardot, Renato Salvatori e Claudia Cardinale. Nel 2015 è stata presentata al Festival di Cannes la versione restaurata dalla Cineteca di Bologna (quella che vedrete), reintegrata dei tagli della censura.

Con “Tutti i soldi del mondo” Ridley Scott presenta una vicenda degli anni ‘70, accaduta in Italia, che ricostruisce il rapimento di Paul Getty III, nipote dell’uomo più ricco del mondo, il quale si rifiuta di pagarne il riscatto. Il film è stato al centro di numerose polemiche a causa dell’allontanamento, in fase di postproduzione, di Kevin Spacey originariamente designato come interprete del plurimiliardario, in seguito alle accuse rivoltegli di molestie sessuali.

Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti
giovedì 1 marzo ore 20:30 Attenzione orario eccezionale!
venerdì 2 marzo ore 15:30
Rocco e i suoi fratelli
“Fosco, vigoroso e chilometrico (melo)dramma popolare, in bianco e nero, con cadenza da tragedia greca… Luchino Visconti calca un po’ la mano nelle troppe scene madri ma sa dirigere gli attori come pochi. Tanto è vero che perfino Alain Delon non è mai sembrato così bravo”. (Massimo Bertarelli, ‘Il Giornale’, 22 settembre 2001)

Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott
venerdì 2 marzo ore 21:00
sabato 3 marzo ore 21:00
domenica 4 marzo ore 17:30
Tutti i soldi del mondo
il film racconta come nell’estate del 1973, il nipote sedicenne del magnate del petrolio Jean Paul Getty venga rapito da una banda di uomini mascherati. Nonostante le pressioni della madre, il facoltoso industriale del petrolio, noto per essere l’uomo più ricco e al tempo stesso più avido del mondo, rifiuta di pagare l’esorbitante richiesta di riscatto che ammonta a 17 milioni di dollari.