A Sanremo è stato appena stato inaugurato il “Centro risorse della Pigna” in cui si apprendono tecniche dell’artigianato artistico italo francese ed i soci di Pigna mon amour sono già pronti per attivare un nuovo progetto: dalle pietre al cielo. Dall’artigianato si passa alla sensibilità di chiunque voglia esprimere il proprio legame con la città vecchia di Sanremo, depositaria della storia e delle tradizioni locali.
Dalle pietre al cielo è un concorso aperto alle scuole ed a chiunque abbia un legame affettivo con il passato, con il presente e con il futuro della Pigna di Sanremo: si può partecipare con una poesia, una foto, un racconto, una canzone, un video, un disegno o una riflessione che dalle pietre della Pigna permette di alzare lo sguardo al cielo. Tutto ciò verrà letto ed osservato con attenzione da un gruppo di persone dalla provata sensibilità: Teresa Vicentini, una dei fondatori per cui la Pigna è prima di tutto Mon Amour, Massimo Milone autore di noir non solo milanesi, Fabio Barricalla giovane poeta e critico letterario, Ciro Esse presidente del Club di Sanremo per l’Unesco, Piero Farina regista e autore di programmi Rai, Alfredo Moreschi artista delle immagini dello storico studio fotografico.
Chiunque voglia partecipare può inviare il proprio lavoro entro il 31 marzo 2018 all’indirizzo e-mail pignamonamur@gmail.com o chiedere in giro, perché se è vero che tutti, forse, cantano Sanremo, è anche vero che tutti, forse, amano la Pigna.