All’alba i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sanremo hanno fatto irruzione in un abitazione nel centro cittadino traendo in arresto A.M., marocchino classe 81 regolarmente residente nel territorio nazionale. L’uomo che negli ultimi anni si era reso portagonista di innumerevoli episodi di spaccio stupefacenti di ogni tipo nel centro matuziano, nel 2013 era finito nel mirino degli investigatori dell’Arma a seguito del decesso per overdose da eroina di un giovane originario di Ventimiglia trovato morto nell’aprile 2013 in pieno centro a Sanremo. La conseguente attività investigativa aveva consentito ai Carabinieri di neutralizzare una pericolosa banda di extracomunitari dedita al traffico di stupefacenti. La Corte d’Appello di Genova, dopo il rigetto del ricorso in cassazione, riconoscendo le responsabilità dell’arrestato ha emesso un provvedimento di condanna con cumulo di pene concorrenti per un totale di 3 anni, 5 mesi e 6 giorni, al termine del quale verrà applicata la misura dell’espulsione dal territorio nazionale. Lìuomo è stato associato presso la Casa Circondariale di sanremo