“Bordighera in Comune” ha protocollato Osservazioni alla piu’ recente versione della Disciplina Urbanistica adottata dal Consiglio Comunale di Bordighera in relazione alla legge Regione Liguria 24/2001. Tale legge promuove il recupero a fini abitativi dei sottotetti e di altri volumi e superfici. Nella misura in cui i Comuni hanno la prerogativa di poter disciplinare gli interventi di recupero in modo da adattarli alle caratteristiche ed esigenze del proprio territorio, abbiamo voluto chiedere modifiche mirate ad incentivare attivita’ commerciali nei Centri Storici e a favorire una citta’ piu’ verde e sostenibile.
La legge promuove il recupero di locali “ai fini turistico ricettivi e per pubblici esercizi, esercizi commerciali di vicinato, laboratori, artigianato di servizio”. Questa puo’ diventare una grande opportunita’ per far rifiorire i centri storici –di Bordighera, Borghetto, Sasso – ripopolando di attivita’ i tanti locali a piano strada ora chiusi ed inutilizzati. Per poter essere oggetto di recupero gli spazi devono avere certe dimensioni minime. In considerazione delle tipologie di locali presenti nei nostri Centri Storici, abbiamo richiesto deroga alle altezze per i locali con soffitti a volta.
Se il recupero di spazi fara’ nascere anche nuove unita’ immobiliari residenziali o turistico-ricettive, queste avranno l’obbligo di reperire parcheggi pertinenziali oppure versare al Comune una somma equivalente al valore di mercato dei parcheggi non reperiti (monetizzazione). Abbiamo richiesto che l’opzione della monetizzazione sia strettamente limitata a nuove unita’ con destinazione commerciale e/o turistico-ricettiva, non a quelle residenziali. E che i proventi della monetizzazione servano alla realizzazione di parcheggi pubblici ubicati in modo da ridurre la congestione di automobili sulle strade. Negli anni a Bordighera la pratica della monetizzazione di parcheggi senza una politica di pianificazione della mobilità ha dato risultati quali quelli osservabili sulla Via Romana, dove le auto hanno invaso sistematicamente lo spazio dei pedoni e del verde pubblico. Tali situazioni sono contro ogni interesse di Bordighera, e rappresentano una sfida alla Legge 14 Gennaio 2013, no.10 che tutela il verde pubblico.
Mara Lorenzi e Luca De Vincenzi
Bordighera in Comune