Giovedì 14 dicembre alle 17.30 in via De Magny 4 a Imperia (da Piazza De Amicis in direzione della fabbrica Agnesi), a cura dell’Associazione culturale “ApertaMente Imperia” verrà presentato il libro “Contadini senza terra” di Fulvio Belmonte.
Dialogherà con l’autore Emanuela Rotta. La lettura di alcuni brani tratti dal libro sarà curata da Marco Galeotti.
Un paese dell’entroterra, nella Liguria di Ponente. Un nonno, un figlio, un nipote: tre generazioni le cui vicende, comuni e simili a quelle di molti altri, negli alti e bassi dell’esistenza quotidiana, incrociano, seppure di sbieco, la storia del Novecento. Dall’emigrazione stagionale verso i vigneti della Provenza nei primi anni del secolo scorso alla crisi economica degli Anni Trenta. Dalle privazioni e dall’oppressione burocratica del periodo fascista e bellico all’avvento del miracolo economico, che cambia anche la vita dei contadini, consente loro di intravvedere un futuro migliore per i figli, con il timore, però, di vederli partire per sempre.
“Ѐ la storia di un’Italia contadina e laboriosa, umile ma non servile, resistente a ogni fatica e alle molte vessazioni, silenziosa di fronte ad esse ma non così cieca da non vederne l’ingiustizia e non coltivare la pur illusoria speranza di liberarsene. Questo breve, delicato libro è l’epopea della modestia generosa e della fedeltà affettuosa: modestia generosa di chi ambisce il meglio non per sé ma per i figli e i nipoti e non risparmia a sé, per loro, privazioni e fatiche; fedeltà affettuosa di chi ama la propria terra, vi ha piantato o ritrovato le proprie radici …” [dalla Prefazione di Vittorio Coletti].
INGRESSO LIBERO

apertamenteimperia@gmail.com apertamente-imperia.blogspot-it

Per info 349 4735325