Questa notte, la pattuglia della Squadra Volante della Questura ha proceduto a identificare un ragazzo che poco prima aveva minacciato un coetaneo per una contesa amorosa.
L’intervento è scattato su segnalazione della vittima che ha chiamato il numero di emergenza 112, spiegando all’operatore l’episodio di violenza.
Il fatto si è consumato lungo l’argine destro del torrente Impero. Una volta raggiunto il luogo, i poliziotti, acquisita la dettagliata testimonianza della vittima e la descrizione dell’aggressore, si sono messi alla ricerca di quest’ultimo, rintracciato poco distante.
Il successivo controllo sul ragazzo fermato ha permesso di rinvenire il coltello a serramanico usato per minacciare il giovane, colpevole di avere una relazione sentimentale con la sua ex ragazza.
Il minorenne è stato pertanto accompagnato in Questura per essere affidato al padre, convocato questa notte stessa dagli agenti. Il giovane è stato ovviamente deferito alla Procura dei minori per il reato commesso.