Marco Fasoli, 42 anni, ex dipendente dell’ufficio Ragioneria del Comune di Ospedaletti, è stato condannato in appello e licenziato.
Prometteva di guarire malattie grazie al suo braccio “bionico”, capace di individuare tumori, lesioni, con la “lettura” del sistema nervoso.
Era stato condannato a 2 anni e 8 mesi per “esercizio abusivo della professione medica finalizzata all’abuso sessuale per induzione. Nel 2009 Fasoli fu smascherato da Max Laudadio, inviato di “Striscia la notizia”, come riporta Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.