L’Unione Sportiva Legino, squadra di Savona che milita in Promozione, nelle cui fila è “nato” Stefan el Shaarawy, invita Antonio Cassano a venire a giocare in provincia di Savona, dato che vicino a casa non sentirà la nostalgia. A lanciare la proposta l’allenatore e dirigente Fabio Tobia e l’assessore allo sport Maurizio Scaramuzza. L’allenatore e l’assessore hanno trovato una soluzione: “Il Legino calcio non può permettersi di sostenere i costi per un campione di questo calibro. Ad Antonio garantiremo l’ospitalità e l’accoglienza della città e tutte le volte che lo desidererà, la nostra farinata bianca”.