Sono di probabile origine dolosa le fiamme che l’altra notte a Imperia hanno quasi distrutto un escavatore nell’area delle cave Cerruti, vicino alla Statale 28, di fronte al deposito della Riviera Trasporti. Il mezzo, del valore di alcune decine di migliaia di euro, è stato sequestrato su disposizione della Procura. Sul posto è stato compiuto un sopralluogo da parte degli uomini della Mobile. Come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa” la Polizia Scientifica sta cercando tracce lasciate dagli attentatori.