Coronavirus, la tutela del benessere degli animali da compagnia in un momento di emergenza

“Ad oggi non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, possano diffondere il nuovo coronavirus – chiarisce Roberto Moschi, responsabile del servizio di veterinaria di Alisa -. Per prudenza, si raccomanda comunque di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche anche dopo il contatto con i nostri animal”