Una Sanremese decimata da squalifiche e infortuni affronta il Casale alla ricerca del secondo successo consecutivo tra le mura amiche. Indisponibili Pici, Mikhaylovskiy e Demontis, fermati per un turno dal giudice sportivo, e gli infortunati Gennaro, Ponzio e Lo Bosco, mister Andreoletti inserisce Sturaro e Castaldo in difesa, Doratiotto e Murgia a centrocampo e il rientrante Pellicanò in attacco al fianco di Romano. In panchina Diallo e il neoacquisto Danovaro, difensore classe 2001, arrivato ieri sera dal Carpi. Nel Casale due gli ex biancoazzurri, Colombi e Guida.

Al 6’ minuto il primo tiro è del Casale, con Mullici che tenta il colpo da fuori area: la sfera esce fuori alla sinistra di Dragone.

Al 16’ Murgia batte l’angolo e nella mischia si crea una situazione da calcio di rigore dubbio per i matuziani, con Cintoi che strattona Castaldo, ma l’arbitro Bozzetto lascia correre.

Al 25’ Romano prima mette al centro per Murgia e il tentativo del sardo viene rimpallato dalla difesa nerostellata; sugli sviluppi dell’azione il rimpallo favorisce lo stesso Romano, che tenta un tiro-cross, ma la palla è troppo sul portiere, Drago blocca.

Al 32’ occasionissima per la Sanremese: Sturaro crossa dalla destra per Romano, l’attaccante colpisce di testa ma non inquadra il bersaglio da posizione vantaggiosa.

Al 46’ il numero 3 dei casalesi Nouri prova il tiro dalla trequarti, Dragone blocca il pallone in due tempi.

La prima frazione si chiude con un dominio quasi totale della Sanremese, ma purtroppo non c’è stata la giusta freddezza sottoporta per sbloccare il risultato.

La ripresa si apre con i fuochi di artificio: al 50’ la Sanremese passa con il numero 10 Gagliardi, che insacca con un tap-in su un ottimo suggerimento dalla destra di Pellicanò. SANREMESE IN VANTAGGIO!

I biancoazzurri, dopo il vantaggio, abbassano l’asticella del pressing, mentre il Casale risente della rete subita e tende con più decisione ad attaccare nei pressi di Dragone. I tentativi dei nerostellati vengono premiati al 60’, quando da calcio d’angolo l’ex della partita, Colombi, svetta su Castaldo e pareggia i conti. Nulla da fare per Dragone.

Dopo il pareggio la Sanremese tenta alcune ripartenze, in particolare affidandosi all’abilità nel palleggio di Gemignani e di Gagliardi, ma i piemontesi si mostrano molto decisi nel contrastare le azioni dei matuziani.

Nemmeno l’entrata di Diallo, Miccoli, Fenati e del neoacquisto dal Carpi Danovaro favorisce la ripresa del giusto ritmo da parte della Sanremese, che fatica a trovare il gol della vittoria.

Le ultime emozioni del match arrivano tra l’85’ e il 92’: prima il Casale ci prova con Coccolo, il tiro termina fuori. All’89’ Romano suggerisce per Gagliardi, ma il tiro del numero 10 non inquadra il bersaglio.

Al 92’, in pieno recupero, Danovaro crossa da destra, Fenati di tacco non riesce ad imprimere forza al pallone, Drago si accartoccia e blocca.

Al Comunale finisce 1-1. La Sanremese meritava molto di più da questa partita, dominata per la gran parte dei 90 minuti, ma Colombi con la sua incornata ha fermato la rincorsa dei biancoazzurri alla zona playoff del Girone A di Serie D. Prossimo impegno per i matuziani mercoledì sempre al Comunale con il Legnano.

Francesco Tripodi

IL TABELLINO:

SANREMESE: Dragone, Bregliano, Castaldo, Murgia (86’ Fenati), Gagliardi, Gemignani, Doratiotto (80’ Miccoli), Pellicanò (73’ Diallo), Romano, Sturaro (73’ Danovaro), Gerace. A disposizione: Giletta, Scarella, Felici, Lodovici, Fava. All. Matteo Andreoletti

CASALE: Drago, Fabbri, Nouri (46’ M’Hamsi), Todisco (85’ Guida), Cintoi, Bettoni, Mullici, Raso, Colombi (76’ Franchini), Coccolo, Selmi (81’ Cocola). A disposizione: Tarlev, Graziano, Fontana, Premoli, Lanza. All. Francesco Buglio

ARBITRO: Giorgio Bozzetto di Bergamo

ASSISTENTI: Lo Calio di Seregno e Nicolò di Milano

RETI: 50’ Gagliardi, 60’ Colombi

NOTE: Gara a porte chiuse, terreno in buone condizioni. Ammoniti Sturaro, Gagliardi, Cintoi, Todisco, Bregliano. Angoli 4-4. Recupero 1’ pt e 4’ st