Aprirà a gennaio del 2021 il nuovo pronto soccorso dell’ospedale Saint Charles di Bordighera, che era stato declassato a punto di primo intervento nel 2012 per la gestione di casi di bassa e media complessità. Questi i tempi previsti da Regione Liguria, dopo la firma, l’11 settembre scorso, del contratto tra Asl1 e il Gruppo Maria Cecilia Hospital e Iclas di Rapallo (gruppo Villa Maria) a cui è stata affidata la gestione privata convenzionata dell’ospedale per i prossimi 7 anni (prorogabili per ulteriori 5),  senza alcun costo aggiuntivo per il cittadino che tornerà ad avere servizi adeguati alle proprie esigenze di salute e alle necessità del territorio. I privati dovranno infatti garantire le attività richieste dalla programmazione regionale e dal bando di gara, con la riattivazione non solo del pronto soccorso (aperto h.24) ma anche dei reparti di Ortopedia, Chirurgia e Medicina, strettamente collegati all’emergenza-urgenza e il ripristino o il rafforzamento anche dei servizi ambulatoriali quali la riabilitazione e recupero funzionale, l’anestesia, il laboratorio, la chirurgia vascolare, la cardiologia, la radiologia, l’oculistica, le cure intermedie, l’ostetricia e la ginecologia e l’emodialisi, con nuove assunzioni che avverranno nei prossimi mesi.

In base a quanto previsto dal bando, inoltre, la struttura rimane pubblica e l’attività del privato verrà esercitata sotto rigoroso controllo pubblico, con la piena tutela dei livelli occupazionali.