Un medico delle urgenze del punto di primo intervento dell’ospedale “Saint Charles” di Bordighera è stato colpito con un pugno in faccia (prognosi 21 giorni) da un giovane paziente. “L’avevo curato l’1 febbraio. Non era d’accordo su un particolare del referto: qualcosa che a lui non avrebbe arrecato alcun danno, ma che dovevo scrivere come medico. Aveva minacciato di aggredirmi, se non avessi cancellato quella parte. Mi ha tirato un pugno in faccia, ferendomi al labbro. Poi ha detto che avrebbe preso una spranga e fatto il resto” racconta il medico all’Ansa.