Circa un migliaio di “Sardine Ponentine”, secondo gli organizzatori, si sono radunate in piazza Colombo, a Sanremo, per un flash mob, che si è concluso con l’accensione delle luci dei cellulari rivolte al cielo, in memoria di una leggenda secondo cui le sardine, in principio, erano stelle; poi, la Luna decise di cacciarle in mare. Durante la manifestazione sono stati mostrati video sui migranti. In particolare l’intervista a una donna africana stuprata nel proprio Paese e rifugiatasi in Italia. “La nostra vuole essere una solidarietà vera. Siamo qui ne’ contro Salvini, ne’ contro Meloni, ma contro il linguaggio becero e uno stile violento di porsi. Unica pecca la mancanza dei giovani in piazza” dicono gli organizzatori.