In tribunale ad Imperia è stata emessa la sentenza sull’operazione Predator che nel 2016 aveva portato i Carabinieri a sgominare una banda che aveva compiuto decine di colpi in alloggi nell’entroterra, da Bajardo a Dolcedo. Il presunto ricettatore, un 26enne albanese, è stato condannato a un anno e 8 mesi, mentre in precedenza erano stati condannati Luca Tibaldi (3 anni e 4 mesi), Florin Dochita (3 anni), Gabriel Bucica (4 anni) e Sipos Petrica (4 anni e 8 mesi), come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.