Il 29 luglio personale della Squadra Mobile di Imperia ha arrestato un uomo di origine bulgara di 51 anni che da anni viveva in Riviera commettendo furti e rapine. Lo straniero aveva iniziato ad “operare” in Friuli Venezia Giulia, dove tra il 2014 e il 2016 è stato più volte condannato per episodi di furto, anche aggravato, e porto di armi improprie senza giustificato motivo, fatti commessi nelle città di Gorizia, Monfalcone e Trieste.
Nel 2017 l’uomo si è spostato in provincia di Imperia ed anche qui ha iniziato a vivere con i proventi della sua attività delittuosa. Il Tribunale di Imperia, invero, lo ha condannato nel 2017 per rapina, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento (tutto commesso a Bordighera nei giorni del S. Natale); poi ancora nel 2018 per furto aggravato, sempre a Bordighera; ed infine, nel 2019 per rapina impropria e rifiuto di farsi identificare, commessi a Santo Stefano al Mare.
Nei giorni scorsi il Pubblico Ministero presso il Tribunale di Imperia ha emanato un ordine di esecuzione per la pena di 3 anni e 10 mesi di reclusione e 6 mesi di arresto. Gli operatori della Polizia, dopo aver rintracciato il soggetto che si era spostato a Sanremo, lo hanno arrestato mentre si trovava all’esterno di un centro commerciale in via Aurelia a Bussana e lo hanno accompagnato in carcere a Sanremo.