A Sanremo la prima riunione del Consiglio comunale è stata preceduta dalla vicenda di alcuni consiglieri risultati “morosi” nei confronti del Comune, per multe o cartelle esattoriali non pagate. Il debito non saldato avrebbe comportato il non potersi insediare in Consiglio o la successiva decadenza dall’incarico. Alla fine hanno saldato i loro debiti i consiglieri Marco Viale, Giuseppe Faraldi e Umberto Bellini (Sanremo al Centro) Daniele Ventimiglia e Federica Cozza (Lega) e l’assessore Costanza Pireri (Pd), come riporta Claudio Donzella su “Il Secolo XIX”.