I Carabinieri hanno arrestato un 54enne marocchino su cui pendeva una condanna a 5 anni e mezzo per maltrattamenti in famiglia e lesioni ai danni della moglie “colpevole” di voler vivere all’occidentale. Nel 2016 la donna, che frequentava un corso per perfezionare l’italiano, raccontò ai Carabinieri di subire violenze (con calci e pugni) dal marito, il quale non accettava che si integrasse, tanto da proibirle ogni socializzazione compreso fare la spesa nei centri commerciali.