Francamente non comprendiamo tutto questo livore dell’ex assessore Umberto Bellini nei confronti della Lega per aver espresso una posizione chiara e coerente con quelli che sono i suoi ideali di italianità e rispetto delle istituzioni, visto che non si colora a piacimento, per puro capriccio, un palazzo comunale. Siccome, con una certa disinvoltura, dispensa consigli da Imperia a Sanremo, ergendosi a paladino della democrazia e della libertà, vorremmo rassicurare il sig. Bellini, un tempo esponente di uno storico partito come Alleanza Nazionale, mentre oggi ha ripudiato le sue origini per avvicinarsi alla sinistra dei salotti che, la Lega, fa del rispetto e della tutela dell’italianità una bandiera, senza prendere in giro i cittadini ma con l’onestà e il coraggio che da sempre la contraddistinguono. Nel caso di una vittoria di Sergio Tommasini, non verrà inquinata nessuna attività amministrativa, anzi ci sarà da rimboccarsi le maniche per via dell’immobilismo della sinistra che per 5 anni ha fatto ben poco per migliorare la vita dei sanremesi.

Segreteria Sezione Lega Sanremo  “Professor Gianfranco Miglio”