Sabato 3 novembre gita in Valle Nervia dal borgo di Apricale al borgo di Perinaldo.
Un giro suggestivo nella natura dell’entroterra imperiese che intreccia sport, storia, arte e conoscenza del nostro territorio in compagnia.
La partenza è da Apricale che si raggiunge con i mezzi propri. Si passeggia da Apricale fino a Perinaldo attraverso la stradina provinciale per godere di bellissimi paesaggi. All’arrivo pranzo al sacco e breve visita del centro storico di Perinaldo paese del grande astronomo Giandomenico Cassini, il ponte medievale, l’antico mulino oggi in disuso, il Santuario di Maudena. Al termine ritorno ad Apricale borgo rimasto intatto nel tempo, definito dai grande storico Nino Lamboglia, una meraviglia panoramica dell’entroterra intemelia.
Il paese di 600 abitanti è sito in val Nervia a 272 m sul livello del mare e a 14 km del litorale. Il suo nome deriva da Apricus cioè esposto al sole, inserito fra i borghi più belli d’Italia nonché bandiera arancione deve il suo fascino principale al nucleo abitativo tipico di un borgo medievale aggrappato sulla collina. La visita comprende la chiesa parrocchiale con i suoi pavimenti in mosaico, La Madonna degli Angeli del XIII i suoi affreschi, l’Oratorio dedicato a San Bartolomeo il suo politico del ‘500, il Castello feudale della Lucertola X secolo e la piazza dove si svolgono manifestazioni culturali e gastronomiche e dove si potrà cenare con ravioli, pansarole e zabaione, tradizione di Apricale. Dopo cena ritorno a Perinaldo con mezzi propri per visitare l’Osservatorio astronomico e concludere cosi la giornata.
La partecipazione è gratuita , il ritrovo è alle ore 9.00 al parcheggio auto di Apricale.La durata è di tutta la giornata. Si consigliano scarpe da ginnastica o da trekking e scorta di acqua. E’ necessario prenotare per la cena chiamando Patricia al numero 3347980872.
L’Organizzazione dell’evento è opera della Associazione Madonna della Neve per il Cenacolo di Villa Guardia.
L’Associazione Madonna della Neve per il Cenacolo è senza scopo di lucro e dal 2014 collabora con l’autorità ecclesiastica per proteggere il patrimonio religioso e valorizzare le tradizioni locali. Ha fatto restaurare i portali del Santuario Madonna della Neve e la copertura dell’ Oratorio San Carlo Borromeo di cui è in procinto di restauro il Campanile.