Ieri al confine italo francese di Ventimiglia e a quello franco italiano di Mentone, la Commissione di valutazione del Trattato Schengen, dipendente dalla Commissione Europea e composta da 8 membri provenienti da varie nazioni, ha effettuato una verifica a sorpresa per accertare la corretta applicazione del trattato di Schengen. I valutatori, dalle 9 alle 16.30, hanno voluto conoscere le dinamiche relative alle riammissioni e ai respingimenti. Hanno incontrato Martino Santacroce, dirigente della polizia di frontiera di Ventimiglia, che ha sottolineato come i controlli alla frontiera non siano mai sistematici e che riguardano anche la pubblica sicurezza e l’antiterrorismo.