Nel 2015 aveva noleggiato dal dj imperiese, Christian Polo, una consolle ed altro materiale musicale per un valore di 5 mila euro. Ma quelle attrezzature non sono mai stata restituite al proprietario che ha così denunciato Salvatore La Mattina, 28 anni. Ieri in tribunale il giovane è stato condannato a 6 mesi di reclusione per appropriazione indebita. La Mattina aveva contattato Polo dicendo che la consolle gli serviva per una festa a Villa Grock, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.