Un taglio drastico che riduce di oltre un terzo le risorse passando da 18 mila e 60 mila euro l’anno. Si prospettano tempi duri per il Distretto Agricolo Florovivaistico del Ponente ligure. A una nostra precisa interrogazione, l’assessore Mai ha risposto, con lettera scritta, che per il prossimo triennio le spese di funzionamento del Distretto saranno di appena 18 mila euro l’anno. In precedenza, per questo capitolo di spesa la Giunta stanziava oltre il triplo delle risorse: 60 mila euro. In questo modo il centrodestra assesta un colpo durissimo a un soggetto fondamentale per il ponente ligure: la Riviera dei Fiori, celebrata anche recentemente a Oslo dal governatore Toti, si troverà presto a fare i conti con le briciole.
Giovanni Barbagallo, consigliere regionale del Pd