Cervo in blu…d’inchiostro, appuntamento con la letteratura contemporanea e i suoi grandi protagonisti nell’Oratorio di Santa Caterina di Cervo.
Uno sguardo sul variegato panorama letterario, capace di regalare emozioni agli appassionati di storie: da chi le divora sui libri di carta a chi le visualizza sullo schermo di un tablet, da chi ama lasciarsi sedurre dal fascino di una voce narrante a chi insegue orizzonti di interattività e multimedialità.

Un’ edizione speciale per numeri e qualità. Tredici incontri ad ingresso gratuito – dal 2 dicembre al 5 giugno – nell’incantata cornice di Cervo, con autori di primissimo piano nel panorama della cultura, della letteratura, della musica, della medicina e le loro novità editoriali.

La rassegna Cervo in blu d’ inchiostro, insegnare a leggere permette di realizzare una significativa esperienza di formazione per gli insegnanti di tutta la Regione Liguria e, congiuntamente, un innovativo percorso di crescita per gli allievi.
Si consolida una sempre più incisiva collaborazione tra l’Associazione Cumpagnia du Servu e alcuni Istituti scolastici della Provincia, l’ I.I.S. Ruffini di Imperia, il Liceo Cassini di Sanremo, il Comprensivo di Diano Marina, con i quali sono state stipulate convenzioni per la Formazione, l’Alternanza Scuola Lavoro e la creazione di blog.
Il ciclo si apre con una anteprima (unico incontro nel 2017) sabato 2 dicembre – ore 17.00 – con Luca Borzani, che presenta il libro Invecchiano solo gli altri, Ed. Einaudi.
Ex Presidente della Fondazione Palazzo Ducale, artefice di grandi incontri che hanno di recente nobilitato Genova come un centro culturale di primo piano, Borzani arriva per la prima volta a Cervo con l’illustre linguista imperiese Vittorio Coletti per parlarci di una fase dell’esistenza ingiustamente rimossa, la vecchiaia, che, “senza ansie, si può e si deve vivere con pienezza. È ancora possibile trovare un equilibrio tra le generazioni in un mondo che ha messo al bando la vecchiaia?”

La rassegna continua nel mese di gennaio 2018 con tre prestigiosi incontri:
• Sabato 13 gennaio: prima presentazione sul territorio nazionale della riedizione della favola “Nel paese della Gattafata” di Orsola Nemi. Protagonista il Direttore della Casa Editrice Bompiani Beatrice Masini.
• Domenica 21 gennaio: Roberto Vecchioni, riconosciuto come uno dei padri storici della canzone d’autore
• Sabato 27 gennaio: per la prima volta, Cervo ospita il Premio Campiello. I rappresentanti e il Presidente della Fondazione arriveranno da Venezia con la vincitrice del Premio, la scrittrice abruzzese Donatella di Pietrantonio. Si parlerà del romanzo vincitore “ l’Arminuta” con il Presidente della storica Casa Editrice Einaudi, prof. Walter Barberis.

Gli incontri proseguono con Fabio Genovesi, vincitore del Premio Strega Giovani, Donatella Alfonso, giornalista di Repubblica, Marco Bobbio, cardiologo, figlio dell’illustre filosofo e giurista Norberto Bobbio, Flavia Piccinni, giornalista di RAI 1 e Radio3, Hafez Haidar, candidato al Premio Nobel per la pace, Pierfranco Quaglieni, già presidente del Centro Pannunzio, Elisabetta Dami, cretarice di Geronimo Stilton, Carlo Luccarelli, scrittore e ideatore della serie TV Coliandro. Il ciclo si concluderà a giugno con la conferenza di Antonella Ferraiolo, che racconterà testimonianze vere di donne madri, provenienti dall’Africa.
La rassegna ha lo scopo di promuovere la diffusione della letteratura contemporanea, non solo narrativa, stimolando la passione per la lettura nei giovani e offrendo l’opportunità del dialogo diretto con gli scrittori; di creare una rete di dialogo tra Istituzioni, associazioni e il mondo della scuola, sostenendo così il riconoscimento di Cervo come “Città che legge”. Una presa d’atto del ruolo del borgo a vantaggio di tutto il territorio ligure.

La Rassegna è ideata dalla professoressa Francesca Rotta Gentile e promossa dall’ Associazione Culturale Cumpagnia du Servu, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Istruzione del Comune di Cervo (delegato all’istruzione Annina Elena) e della Provincia di Imperia; con l’intento, per di più, di valorizzare il patrimonio artistico e architettonico del meraviglioso borgo del golfo dianese.
Il Progetto ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Ufficio V – Ambito Territoriale di Imperia e l’autorizzazione come Corso di formazione docenti per gli insegnanti di ogni ordine e grado di tutta la Regione (gli incontri saranno registrati sul sito di formazione S.O.F.I.A).