Tre tappeti rossi dei 27 stesi dalla Regione Liguria durante l’estate 2017 nell’ambito della campagna di marketing territoriale dei ‘red carpet’ saranno ‘accorciati’ su richiesta della Soprintendenza dei Beni culturali della Liguria perché finiscono a ridosso di monumenti di pregio architettonico e storico. Criticato l’uso di chiodi per fissare i tappeti in luoghi di pregio. I red carpet accorciati sono quelli di Cervo, di Dolceacqua, fino all’inizio della salita che porta al castello, e Portovenere.