Pronti a scendere in campo, da domani, al Solaro di Sanremo, 200 cavalieri e 290 cavalli. Fino a domenica ci sarà un altro Concorso internazionale di equitazione. Il programma è lo stesso del precedente week-end con nove gare giornaliere e il Gran premio 25 mila euro), quella più attesa, la domenica. Cambiano, invece, molti dei protagonisti anche se sono parecchi quelli che si sono fermati a Sanremo per tutta la settimana.
Il lotto dei partecipanti presenta molti azzurri e campioni stranieri che spesso sono stati in passato a Sanremo. Ecco allora la svizzera Jane Richards, la norvegese Eva Ursin (l’anno scorso quinta in Gran Premio), l’azzurro Massimo Grossato, che si presenta in gran forma avendo vinto la settimana scorsa il Gran Premio e una 140 a Truccazzano (Milano), il belga Ignaçe Philips, l’altro azzurro Roberto Cristofoletti, Alessandra Verona, l’ex campione italiano Massimo Tiengo e Marco Porro che è anche il vicecommissario tecnico della nazionale italiana, braccio destro di Roberto Arioldi. Nutrita la partecipazione di cavalieri e amazzoni della Società Ippica Sanremo, organizzatrice della manifestazione. Ma ci saranno anche cavalieri del Pompeiana e dei circoli di Camporosso e Vallecrosia. Si inizia ogni mattina alle 8 e si prosegue tutto il giorno senza alcuna interruzione. L’accesso al Solaro è libero quando per assistere a manifestazioni di questo livello, in altre parti del mondo, occorre a volte pagare anche decine di euro.
“Siamo pronti – osserva la presidente della Sis Maria Grazia Valenzano Menada – ad affrontare questa nuova tornata di gare. Come sempre la nostra ambizione è quella, innanzitutto, che siano soddisfatti i concorrenti, molti dei quali sono affezionati ai nostri concorsi, e quindi che tutto si svolga per i meglio. A quel punto non potrà mancare neppure lo spettacolo”.