Domani, sabato 11 febbraio, anche in Liguria si celebra la Giornata mondiale del malato, istituita 25 anni fa da Giovanni Paolo II. Numerose le iniziative organizzate dalle Asl e dalle aziende ospedaliere liguri. In particolare, sono previsti prolungamenti degli orari di visita ai degenti e menu speciali.
“Sono piccoli gesti – commenta la vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale – ma importanti nella quotidianità di chi soffre.
La Giornata di domani è un’occasione importante di riflessione sul prendersi cura di un proprio caro in un momento difficile della vita come quello della malattia e di esprimere, anche solo con una visita, conforto e vicinanza”.
Tra le iniziative previste, la Asl 2 savonese ha predisposto che l’orario di visita ai pazienti comprenda l’intera fascia dalle 9.30 alle 20.30, con possibilità di colloqui straordinari con i dirigenti medici da parte dei parenti dei ricoverati.
Anche la Asl 3 genovese ha ampliato, in tutti gli ospedali, l’orario di visita ai degenti nell’intera fascia dalle 10.30 alle 20.30, senza interruzioni, a eccezione dei Reparti di Terapia Intensiva e UTIC, nel rispetto delle attività clinico-assistenziali.
L’Irccs San Martino – Ist amplierà l’orario di visita per parenti e amici dei pazienti ricoverati: sarà possibile accedere ai reparti dalle 12 alle 21, ad eccezione delle Unità Operative di Terapia intensiva, rianimazione, Pronto soccorso e ostetricia, per le quali l’orario di visita rimarrà invariato.