Ventimiglia, venerdì 13 alle 14 un simbolico atto di disobbedienza al confine tra Italia e Francia

“E’ una logica assurda e malata: merci e capitali provenienti dai luoghi più disparati possono muoversi liberamente, mentre uomini, donne e bimbi sono bloccati”